giovedì 2 giugno 2022

Torta di compleanno senza zucchero, anzi: due torte diverse! con la frutta a dolcificare - no sugar cakes

 



 

Versione 1:

3 uova

130 gr latte

1 bustina di vanillina

4 banane mature

75 gr burro fuso

1 bustina di lievito (15 gr)

1 pizzico di sale

 

Per il "frosting" cioè la crema da spalmare sopra:

circa 60 gr di pasta di datteri

1 confezione di panna da montare circa 250 gr)

circa 100 gr di acqua

 

Schiacciare le banane, aggiungere le uova e tutti gli altri ingredienti, infornare a forno già caldo a 180 gradi per circa 30 minuti. Quando la torta si è raffreddata, preparare la crema e spalmarla sopra.

La torta è buona, sana, manca un po' di "mordente", è dolce per via delle banane e resta una specie di mattoncino bananoso molto morbido. A me è piaciuta , quindi ve la consiglio in ogni caso per soddisfare la voglia di torta, senza rinunciare a salute e leggerezza, ma al mio maritozzo non tanto....allora ho provato anche la seguente:

Versione 2:

INGREDIENTI:

320 gr farina

1 bustina di lievito

2 banane

2 mele

100 gr di "zucchero delle pere", cioè xylitol

2 bustine di vanillina

4 cucchiai di burro fuso

100 gr latte

 

Frullare le mele NON sbucciate e le banane insieme alle uova, fino ad avere un composto liscio, a cui aggiungere gli altri ingredienti.

Infornare a 180-190 gradi per circa 30 minuti, Quando la torta è fredda aggiungere lo stesso frosting della torta precedente a cui avrete diminuito l'acqua, in modo che la crema resti un po' più densa (ho messo solo 3 o 4 cucchiai di acqua, giusto per sciogliere la pasta di datteri)

 

  • 4 very ripe bananas (approx. 1 1/3 cups mashed)

  • 1/3 cup butter, melted – 75 gr

  • 3 eggs

  • 1/2 cup of buttermilk (milk kefir or yogurt) – 128 gr milk

  • 1 tsp vanilla

  • 1 3/4 cup of flour- 280 gr

  • 1 tsp baking powder

  • 1/2 tsp baking soda

  • 1/4 tsp salt 

     

    30 min in the oven, 180 degrees.

     For the frosting:

    • 8 large dates paste, ca. 50-60 gr

    • 1/2 cup water – 120 gr

    • 1 cup whipping cream -255 gr

venerdì 13 maggio 2022

Salsa olandese light (allo yogurt e senza burro)

 










 

qui in Germania vanno alla grande degli asparagi pallidi e nordici di cui vanno tutti pazzi (tranne me).

Non che siano cattivi, ma buoni è un'altra cosa. Li trovo insignificanti. Poi certo, se si inzuppano di burro fuso, è buona anche una ciabatta di cartone, eh....se poi li inzuppiamo di salsa olandese, cosparsa di cubetti di speck sfrigolato, e accanto un paio di uova in camicia ben cotte, e del pane divino...vabbè....sono accettabili.

Grazie al fatto che cmq qui si trovano più facilmente gli asparagi bianchi che quelli verdi, ho voluto non privarmi della salsa olandese, ma in versione light: facilissima. E ce li siamo gustati in giardino in una bella giornata di sole, con un eccezionale pane tedesco...e a seguire una suonatina con la chitarra

Amburgo con il sole è la città utopica per me...verdissima...rilassante...piena di vitalità... amo vivere qui!


INGREDIENTI:

3 tuorli

25o gr yogurt (magro o medio) (in alcune ricette: 175 gr)

2 cucchiai succo di limone

1/2 cucchiaino di senape

1/2 cucchiaino di sale

aneto fresco o secco

prezzemolo

1 pizzico di zucchero 


in caso di fretta: usate un cucchiaino di arrowroot o fecola


Mettete una padella con un dito d'acqua sul fuoco e dentro un pentolino- dove cuocerete la salsa a bagnomaria. Sbattete tuorli, zucchero, limone, senape e sale con lo yogurt. Mettete nel pentolino dentro la padella e cuocete per circa 15 minuti. La salsa tenderà a diventare più liquida dopo circa 10 minuti, e poi si addenserà velocemente. Se non si addensa sufficientemente, potete sempre usare un cucchiaino di arrowroot o di fecola o di maiznea e mescolare, si addenserà più facilmente e prima.

Aggiungete il resto degli ingredienti, e...buon appetito! è deliziosa anche sulle Uova alla Benedict naturalmente....


domenica 27 marzo 2022

Torta limone e latte di cocco _ Lemon and coconut milk cake

 INGREDIENTI:

300 g di farina 00
1 latta di latte di cocco per dolci
80 g di zucchero
 2 uova (separate i tuorli dagli albumi)
1 limone (succo e scorza)
  semi di 1/2 stecca di vaniglia (o: 1 bustina di vanillina)
Mezza bustina di lievito

DECORAZIONE (GLASSA):

acqua, limone, zucchero: mescolate, fate leggermente scaldare, e versate sulla torta. Fate raffreddare.

Montate i tuorli con lo zucchero. Aggiungete la farina il lievito la scorza di 1 limone grattuggiato, il succo di un limone, il latte di cocco. Montate a neve ferma gli albumi. Aggiungete gli albumi al resto.

Fate cuocere in forno caldo a 180 gradi per circa 30-35 minuti. 

Preparate lo sciroppo e ricoprite la torta. La renderà umida e molto buona...buon appetito!

-.-.-.-.-.-.-.-.-

INGREDIENTS: 

 300 g of flour 00 

 1 can of coconut milk for desserts 

 80 g of sugar or erytrol

  2 eggs (separate the yolks from the whites) 

 1 lemon (juice and zest)  

1/2 vanilla pod seeds (or: 1 sachet of vanillin)  

Half a sachet of yeast  

DECORATION (GLAZE /SYRUP):  

water, lemon, sugar

 Whip the egg yolks with the sugar. Add the flour, the baking powder, the zest of 1 grated lemon, the juice of one lemon, the coconut milk. Beat the egg whites until stiff. Add the egg whites to the rest. Bake in a preheated oven at 180 degrees for about 30-35 minutes. Prepare the syrup and cover the cake with it. It will make it moist and very good ... enjoy your meal!

Ricetta presa da UNagattaincucina! grazie!

lunedì 21 febbraio 2022

Polpette facili di pollo ripiene di feta - Easy meatballs with feta cheese

 


 

Da quando abbiamo sottoscritto un abbonamento annuale all'Hofladen - che è una specie di "cortile" dove si vendono prodotti locali e biologici, (frutto del lavoro di un gruppo di giovani che coltivano la terra e allevano animali in modo sostenibile sia per la salute nostra che per l ambiente), e dove riceviamo ogni settimana una cassetta di verdure, e cereali a volontà (sia in chicco che in farina che in fiocchi), spesso prendiamo del latte o dei prodotti caseari anche da loro.

Producono una "fetella" che in italiano fa molto ridere, almeno a me fa ridere :) ma in tedesco non ha nulla di scherzoso (e te pareva....). é semplicemente una specie di feta "fatta in casa", ed è ottima, sa di latte, madò...

e così, ecco la ricetta ispirata da Mathias, amico crucco che le fa, leggermente diverse: solo carne (non di pollo) e timo e feta. Io le ho italianizzate con più erbette....


INGREDIENTI:

200 gr di carne di pollo tritata (o di tacchino)

100 gr di feta

1 uovo

3 spicchi di aglio tritati

2 cucchiaiate di timo

2 cucchiaiate di rosmarino

1 cucchiaio di maggiorana

1 cucchiaino di semi di cumino

Fare delle pallozze, infilare dentro un cubetto di feta, richiudere.

Mettere tutte le pallozze in una padella appena spennellata con olio e con qualche cucchiaio di acqua e fate cuocere. Se vi piace, aggiungete qualche cucchiaio di vino in cottura - evaporerà e lascerà un ottimo sapore.. io le ho accompagnate con un po' di insalata di verza cruda e con un po' di grano bollito, entrambi conditi con olio, salsa di soia e limone. Ovviamente potete cuocerle anche in forno!

Buon appetito!

Korean army stew (even if I am pacifist) good and super easy! - Budae Jjigae- Stufato dell'esercito coreano (anche se sono pacifista) ottimo e facilissimo!

 




 

Delizioso. Pare che sia arricchito da wurstel e carne in scatola perchè ingredienti regalati dai soldati americani alla fine della seconda guerra mondiale. Questa versione però è senza carne in scatola, perchè mi fa "orrore"....è malsana e salata e cattiva. Questa è la versione più "salutare" dello stufato :)

nell originale c è la carne in scatola Spam (che non ci penso neppure a comprare...) e il wurstel frankfurter, che però qui ho sostituito con il wiener che mi piace infinitamente di più

INGREDIENTI

1 wiener wurstel a testa (circa 45 gr, è un wurstel affumicato e non troppo calorico, ha solo 128 cal a pezzo, dà un gusto affumicato intenso anche con una piccola salsiccia, buonissimo!)

50 gr formaggio a testa (meglio che si possa fondere o anche grattuggiato) (io uso un formaggio che si usa in germania, duro, derivato dal quark quindi con 0,2% di grassi)

75 gr  spaghetti da ramen a testa (o tagliatelle)

per il brodo:

 3 spicchi di aglio

mezza cipolla

3 carote

2 cucchiai di brodo granulare naturale bio (o 2 litri di brodo fatto in casa)

1 cucchiaio di pasta  dolce di fagioli rossi (o fagioli rossi schiacciati con un cucchiaino di zucchero - o come faccio io: eritrolo)

2 cucchiai di pasta piccante di fagioli (o 1 cucchiaino di peperoncino piccante, o  olio piccante)

200 gr funghi enoki (sono quei cosini pallini che vedete in foto!)  se non li trovate: champignon bianchi

200 gr funghi oyster (sono quelli un po' più grandi nella foto!) se non li trovate: chiampignon scuri

200 gr funghi shitake (se non li trovate: 1 manciata di funghi secchi, che hanno decisamente un sapore più intenso quindi non esagerate)

200 gr tofu affumicato (o non)

se li avete: 200 gr di korean rice cakes (sono una specie di gnocchi di farina di riso, gommosi: potete non metterli, o se non li trovate, usare degli gnocchi industriali, che sono più gommosetti di quelli fatti in casa!) (io li ho evitati e non li ho messi nello stufato, era già abbastanza ricco!)

2 cucchiai di kimchi (da comprare fresco in qualche negozio etnico asiatico: sono crauti piccanti: alimento sano e probiotico, è delizioso)

2 pak choi (cavolo asiatico)

1 pezzo di un cavolo verza tagliato a pezzettoni

2 cucchiai di aceto di riso (o aceto bianco)

1 cucchiaio di salsa di soia

mezzo cucchiaino di zucchero (o miele) (o, come faccio io: eritrolo)

un paio di macinate di pepe

 PS la verza è questa : lo dico perchè io la confondo con il cavolo cappuccio



IN pratica: mettete tutto in un bel pentolone eccetto i funghi, il kimchi, il wurstel , il formaggio e gli spaghetti: fate bollire una quindicina di minuti e poi aggiungete i funghi  e il wurstel e fate cuocere due o tre minuti.

Gli spaghetti fateli cuocere a parte.

In una ciotola (nella quale mangerete) adagiate dei pezzetti di kimchi (essendo un probiotico meglio mangiarlo senza farlo cuocere), gli spaghetti cotti, e ricoprite con lo stufato e il brodo. Aggiungete il formaggio sul brodo caldo. TAgliuzzate a pezzetti il wurstel.

Buon appetito!

ricetta presa e modificata da Mykoreankitchen





light BIG pancake in the oven - sweet proteic breakast- grande e leggero pancake da forno - colazione proteica e dolce

 



 

schiaffate in una teglia da microonde in pyrex possibilmente, i seguenti ingredienti:

2 uova

20 gr crusca (di farro, io quella avevo)

1 banana schiacciata

per condire:

frutta a pezzetti, yogurt magro, o anche niente :) è buono così!

Mettete in forno a microonde a 600 per circa5 minuti.

Buon appetito!

mercoledì 16 febbraio 2022

Pane senza carboidrati (con farina di konjak o glucomannano) - Bread with no carbs

 


 In realtà ci sono 6 gr di carboidrati, perchè per non rischiare ho voluto mettere 10 gr di farina integrale, la prossima volta provo qualcosa di diverso e completamente senza....

primo esperimento:


INGREDIENTI:

250 gr albume d'uovo (oppure: 28 gr albume in polvere+250 gr acqua, mescolare e far riposare finchè tutta la polvere di albume si è dissolta nell acqua)

10 gr farina di konjak o glucomannano

10 gr farina integrale di farro


Mescolo il tutto, lascio riposare finchè il tutto è leggermente addensato, schiaffo nel microonde per 10 minuti.

Questo è il primo esperimento molto basic. La prossima volta proverò con un pochino di lievito e qualche erbetta o spezia per dare gusto.

Ha fatto il suo dovere! è venuta un bel panino piuttosto grande che ho mangiato accompagnando con uovo e avocado, e un po' con marmellata senza zuccheri.

Stasera invece orgia di carbo, con la lasagna ! :D

Buon appetito!

domenica 6 febbraio 2022

Tan tan men - version 1 (vegan) - italian and english language

  

Qui ad Amburgo (dove ormai vivo da Maggio 2021: ah mi sono pure sposata un pochino prima di trasferirmi, cosi en passant) ci sono alcuni ristorantini di ramen, uno in particolare, ad Altona, è piccolissimo ed è tenuto da una famiglia giapponese che fa solo ramen: nemmeno un dolcetto, manco una insalata. Solo ramen. Un altro posticino, in Schanze, dietro casa, fa degli ottimi ramen (oltre a qualche altro piatto) ma leggermente più occidentalizzati (con dentro polpette e latte di cocco, insomma non proprio una roba tradizionale, seppure deliziosa).

A me i ramen non hanno mai fatto pazziare: mi sembrano un po' "cibo da ospedale": brodino, spaghetti dentro, mah....che sarà mai...

Finchè non ho provato i Tan Tan Men in Schanze (e poi anche ad Altona), e lì SONO IMPAZZITA che buoni sono?????. Mi hanno ispirato subito dalla descrizione: sapore noccioloso della pasta di sesamo (tahin), la polpettina (o carne trita o tofu o soia granulare), la verdura, la cremosità del latte di cocco  (versione più globalizzata) o del latte di soia (nell originale), il piccantino non invadente per nulla, l'umami...

Noi si siamo cimentati oggi a provare la ricetta di Cooking with the dog, canale youtube di cucina asiatica molto simpatico, e la ricetta è originale giappo. I meravigliosi tan tan men (i miei preferiti), però con qualche variante ovviamente. La scorsa settimana siamo andati in un paio di asian stores e ci siamo comprati tutti gli ingredienti necessari, tranne...il pak choi. VERGOGNA! Il nostro tan tan men è stato fatto con la verza: anche se il risultato ci è piaciuto moltissimo, devo riconoscere che NON è la verdura adatta, perciò non l'ho scritto in ricetta: voi usate il pak choi, o la bietola, o gli spinaci. Nella ricetta ho messo anche alcune varianti per ingredienti che magari non riuscirete a trovare.

Ah ultima nota: anche se avete il tahin, se avete anche il burro di arachidi aggiungetene un cucchiaino, dà un gusto noccioloso che è fantastico (ma opzionale)

 

INGREDIENTI:
per la "carne":

200 gr soia granulare (ovviamente potete usare la carne se volete, o il tofu sbriciolato)

2 cucchiai di pasta di fagioli rossi dolce (se non la trovate: prendete una scatola di fagioli rossi e aggiungete del 1 cucchiaino di sale e 2 cucchiaini di zucchero: frullate, e usatene 2 cucchiai nella ricetta!) ma dovrebbe essere semplice trovarla

4 spicchi di aglio

1 cipolla

1 pezzo di zenzero fresco (due dita)

1 cucchiaio di olio piccante (o, come ho fatto io: 1 cucchiaio di olio con mezzo cucchiaino di harissa o altra pasta di peperoncino)

2 cucchiai di salsa di soia

2 cucchiai di sakè (o, come ho fatto io, un altro alcolico non molto forte come sapore: la vodka andrà bene) - OPZIONALE

 per il brodo:

2 -4  cucchiaini di tahin (o metà tahin e metà burro di arachidi fatto con 100%  arachidi)

2 cucchiai salsa di soia

1 cucchiaio di aceto di riso (o aceto bianco)

mezza cipolla rossa o un cipollotto fresco

1 cucchiaio di pasta di fagioli piccante (o un cucchiaio di olio con pasta di peperoncino)

1 cucchiaio di polvere per brodo istantaneo biologico (o brodo vegetale)

200 ml latte di soia non zuccherato

pak choi (cavolo cinese) o bietole o spinaci

1 cucchiaino di olio di sesamo

1 o 2  cucchiai di miso

2 confezioni di ramen (normalmente 1 confezione sono 75 gr)

opzionale: 1 cucchiaio di arachidi da aggiungere nel piatto (o 1 cucchiaino di pasta di arachidi)



mettete la soia granulare in una ciotola e copritela con acqua bollente per 5-10 minuti.

Nel frattempo grattuggiate lo zenzero, tritate l'aglio, e metteteli in una padella con il cucchiaio di olio piccante, la cipolla tritata, un po' di acqua (1 tazzina) e la pasta di fagioli dolce, mescolate il tutto e fate leggermente arrostire, aggiungendo poi la salsa di soia e il liquore scelto. Aggiungete la soia granulare e fate cuocere per una decina di minuti. Tenete da parte mentre preparate il brodo.

In una ciotolina mescolate il tahin (e la pasta di arachidi) con la salsa di soia, l'aceto, ed eventualmente qualche cucchiaio di acqua calda per aiutare lo scioglimento del tahin. Aggiungete il cipollotto fresco tagliato a pezzettini piccoli (o la cipolla rossa) e l'olio piccante (o la pasta di fagioli piccante). Aggiungete un cucchiaio o due di olio di sesamo.

Mettete una bella pentola di acqua con il brodo granulare (o brodo pronto), fate sbollentare appena il pak choi (o la verdura che avete scelto a foglia verde). Tiratelo su dall'acqua bollente senza farlo scuocere, e tenete l'acqua calda nella pentola. Qui farete cuocere i ramen - lasciateli leggermente al dente, non fateli scuocere. A questo scopo, andranno anche loro tirati su con un mestolo forato e messi da parte. Nel brodo in cui avete cotto la verdura, aggiungete 200 ml di latte di soia e spegnete il fuoco.

E' ora di assemblare il piatto.

Prendete due ciotole grandi da zuppa, in ciascuna mettete metà della salsa di tahin preparata con gli altri ingredienti, aggiungete il brodo con il latte di soia, mettete la porzione di ramen già cotti, aggiungete la "carne". Se vi sembra che manchi del sapore (dipende da quanta acqua avete usato per il brodo, io abbondo sempre un po'), aggiungete un cucchiaino di miso direttamente nel piatto.

Buon appetito!



-.-.-.-.-.-.-..-.-.-

here in Hamburg (where I have been living since May 2021) there are some ramen restaurants, one in particular, in Altona, is very small and is run by a Japanese family that only makes ramen: not even a dessert do they, not even a salad. Ramen only. Another little place, in Schanze, clse to our flat, makes excellent ramen (as well as a few other dishes) but slightly more Westernized (with meatballs and coconut milk inside, in short, not really a traditional, albeit delicious stuff). 

Ramen has never made me crazy: they seem a bit "hospital food"to me: broth, spaghetti, well ....nothing to go crazy, right^? ... Until I tried the Tan Tan Men in Schanze (and then also in Altona), and I AM CRAZY , how good are they ?????. I was immediately inspired by the description: the nutty flavor of the sesame paste (tahini), a handfull of peanuts (or a bit of peanut butter), the meatball (or minced meat or tofu or granular soy), the vegetables, the creaminess of coconut milk (more globalized version) or soy milk ( in the original), the spicy not intrusive at all, the umami ...

 Today we ventured to try the recipe of Cooking with the dog, a very nice youtube channel of Asian cuisine, and the recipe is original Japanese. The wonderful tan tan men (my favorites), but with some variations of course. Last week we went to a couple of asian stores and bought all the necessary ingredients, except ... pak choi. SHAME on us! Our tan tan men was made with cabbage: even if we liked the result very much, I must admit that it is NOT the right vegetable, so I didn't write it in the recipe: you should use pak choi, or chard, or spinaches. In the recipe I also put some variations for ingredients that you may not be able to find.

Ah last note: even if you have tahini, if you also add peanut butter - just a teaspoon of it, it gives a nutty taste that is fantastic (but optional)

 INGREDIENTS: 

for the "meat": 

200 gr granular soy (of course you can use meat if you want, or crumbled tofu) 

 2 tablespoons of sweet red bean paste (if you can't find it: take a tin of red beans and add 1 teaspoon of salt and 2 teaspoons of sugar: blend, and use 2 tablespoons in the recipe!) But it should be easy to find

 4 cloves of garlic

 1 onion

 1 piece of fresh ginger (two fingers) 

 1 tablespoon of hot oil (or, as I did: 1 tablespoon of oil with half a teaspoon of harissa or other chili paste) 

 2 tablespoons of soy sauce

 2 tablespoons sake (or, as I did, another alcohol not very strong in flavor: vodka will do) - OPTIONAL

 for the broth: 

  2-4 teaspoons tahini (or half tahini and half peanut butter made with 100% peanuts)

 2 tablespoons of soy sauce

 1 tablespoon of rice vinegar (or white vinegar)

 half a red onion or a fresh spring onion 

 1 tablespoon of spicy bean paste (or a tablespoon of oil with chili paste)

1 tablespoon organic instant broth powder (or vegetable broth) 

200 ml unsweetened soy milk 

pak choi (Chinese cabbage) or Swiss chard or spinach

 1 teaspoon of sesame oil 

2 packs of ramen (normally 1 pack is 75 gr)

2 tablespoons of miso 

 optional: 1 tablespoon of peanuts to add to the dish (or 1 teaspoon of peanut paste)

 

 put the granulated soy in a bowl and cover it with boiling water for 5-10 minutes. Meanwhile, grate the ginger, chop the garlic, and put them in a pan with a spoonful of spicy oil, the chopped onion, a little water (1 cup) and the sweet bean paste, mix everything and lightly roast. , then adding the soy sauce and the chosen liqueur. Add the granular soy and cook for about ten minutes. Keep aside while you prepare the broth. In a small bowl, mix the tahini (and peanut paste) with the soy sauce, vinegar, and possibly a few tablespoons of hot water to help dissolve the tahini. Add the fresh onion cut into small pieces (or the red onion) and the spicy oil (or the spicy bean paste). Add a tablespoon or two of sesame oil. Put a large pot of water with the granular broth (or ready broth), just blanch the pak choi (or the green leafy vegetable of your choice). Pull it up from the boiling water without letting it overcook, and keep the hot water in the pot. Here you will cook the ramen - leave them slightly al dente, do not overcook them. For this purpose, they will also be pulled up with a slotted spoon and set aside. In the broth in which you cooked the vegetables, add 200 ml of soy milk and turn off the heat. It's time to assemble the plate. Take two large soup bowls, in each one put half of the tahini sauce prepared with the other ingredients, add the broth with the soy milk, put the portion of already cooked ramen, add the "meat". If you if



sabato 20 marzo 2021

Zuppa valpellinese - zuppa verza, patate e formaggio

 








BUONAAAAAAAA

la ricetta originale è con il pane, ma io l 'ho mangiata anche con le patate, e mi piace un sacco di più!

ho usato una caciotta di formaggio turco molto buono e potete farla vegetariana senza lardo o pancetta




NGREDIENTI: (3/4 porzioni)

4 o 5 patate medie

3 cipolle medie

2 spicchi aglio

mezzo cavolo verza (o una ventina di foglie esterne)

2 cucchiaini di brodo granulare vegetale

250 gr formaggio tipo caciotta, o fontina, o emmenthal etc (A gusto!)

(opzionale: un pezzetto di lardo o pancetta o bacon)(circa un dito indice, non di più)

un po' di prezzemolo


Se usate il pezzetto di lardo, tagliatelo molto fine e mettetelo in padella a sciogliere o riscaldare, oppure in microonde per un minuto a sciogliere e riscaldare. 

Fate bollire le foglie di cavolo a pezzi e le patate a pezzi in acqua dove avrete messo anche i due cucchiaini di brodo granulare, finchè le patate siano cotte ma non sfatte. Circa 20 minuti.

Prendete una teglia a bordi alti, stendete una bella mestolata di verdura e patate, scolando con il mestolo traforato, e sopra fate a pezzetti il lardo, e a fettine circa un terzo del formaggio, una spolverata di prezzemolo. Poi altro giro di patate e verza, e formaggio, e di nuovo verza, e in ultimo formaggio. Coprite con abbondante brodo, tanto da coprire completamente la teglia, e infornate per 40 min a 180 gradi.

Buon appetito!!!


mercoledì 17 marzo 2021

Pancakes super light - 2 punti WW a porzione GIGANTE!







Questi pancakes sono goduriosi e LEGGERISSIMI, davvero dietetici: a volte metto una banana nell impasto e cosi elimino pure la farina, restano più dolci e sono quindi 2 punti smart points (o blue points) a porzione: se invece seguite la ricetta con farina, sono comunque solo 3 punti weight watchers (blue o propoints), calcolate che con queste dosi avrete due porzioni abbondanti (e se lo dico io!!! potete guardare le foto, che brutte, se riesco ne faccio di migliori prossimamente e le modifico...ma vi fate una idea della porzione :D) . Se mangiate meno, vengono fuori 3 porzioni normali di "normale" appetito :)
Quindi, massimo massimo 3 punti per una colazione gigante!Quello che mi mancherà della Svevia ...beh sono diverse cose, però la cosa che mi sono più goduta nell ultimo anno è stata andare a raccogliere la frutta dagli alberi selvatici di mele, pere, prugne, ciliegie...praticamente non ho comprato frutta per più di un anno! ho anche raccolto tantissima ortica, moltissima borragine, e anche tarassaco e piantaggine per le insalate...questo mi mancherà...ma Amburgo è città circondata da verde e campi, quindi....vedremo!

per ora sto cercando di far fuori le scorte di frutta selvatica congelata nel freezer, che uso sempre per la colazione :)

INGREDIENTI:

20 gr farina integrale

20 gr crusca di grano

20 gr crusca di avena

acqua

2 uova

mezzo cucchiaino di lievito (se possibile vanigliato)

opzionale: 1 cucchiaio di eritrolo, qualche goccia di essenza (tipo limone, o vaniglia, etc)

per condire: yogurt magro, frutta (io uso yogurt 0,1% e ci schiaffo mango, o mele, o frutti di bosco, o le ciliegie che avevo raccolto l anno scorso e sono ancora in dosi industriali nel freezer, idem per le prugne piccoline e tonde...etc) e aggiungo qualche semino di canapa per il croccante...

ALTERNATIVA: PS qualche volta aggiungo una banana schiacciata all'impasto per renderli ancora più dolci, eliminando la farina: restano ancora più leggeri, solo DUE 2 DUE punti WW a porzione

Procedimento sempre il solito: scaldate una padella antiaderente (io uso quella di ghisa per le crepes), mescolate tutti gli ingredienti insieme aggiungendo poca acqua per rendere l impasto amalgamabile (calcolate che più fate riposare l impasto, più la crusca assorbirà acqua quindi ne chiederà di più...io a volte lascio riposare l impasto un po', bevendo il primo caffè, proprio per far assorbire più acqua all impasto), poi prelevate un cucchiaio abbondante di impasto e mettetelo sulla padella premendo leggermente per dare una forma tonda/ovale. Fate così fino a coprire la padella. Fuoco medio. Dopo uno o due minuti, provate a rivoltare il pancake: se si stacca subito, un lato è cotto .l altro lato ci metterà molto meno a cuocere, anche solo un minuto o meno, date un'occhiata. Continuate fino a esaurimento impasto e buon appetito!


giovedì 11 marzo 2021

Dessert al cioccolato al microonde in 3 minuti senza farina e senza zucchero: un po' mousse, un po' budino

Sto traslocando ad Amburgo e sono così contenta!a 3 minuti dall'Alster, in pieno centro, e sono cosi emozionata che non sto più nella pelle! me felice! la casa qui è un macello, tra scatoloni e caos vario. Impossibile (o quasi) cucinare... Oggi però è un anniversario, il 5, e avendo ricevuto bellissimi orecchini e per contraccambiare ho voluto fare un dolce....la mousse al cioccolato di isabel allende...ma...oh no! ho già inscatolato le fruste chissà dove! e come le monto le chiare d'uovo? e così mi sono ingegnata: tutto schiaffato nel microonde. Risultato? una crema fantastica, buona da mangiare sia calda (resta un po' più liquida) che fredda, più solida e goduriosa... Tre minuti!!!!!

  INGREDIENTI:
 200 gr cioccolato fondente
 200 gr panna (io ho usato quella da cucina, 15% grassi)
 2 uova 

Mettete poco meno della metà della confezione di panna in una ciotola che possa entrare nel microonde, poi aggiungete i 200 gr di cioccolato (io manco li ho spezzettati, fate voi....ed era il cioccolato di copertura, bello spesso). Massima potenza per 1 minuto e mezzo. Poi tirate fuori e mescolate energicamete in modo che la panna calda sciolga il cioccolato, anche se non completamente. poi aggiungete il resto della panna, aggiungete le due uova, mescolate bene bene bene, rimettete nel microonde un altro minuto. Fine.Mangiate caldo, e quello che avanza mettete in frigo. Ottimo!!!!!

venerdì 5 febbraio 2021

Nuova ricetta di crema al whisky tipo Baleys, più veloce, più buona e più simile all'originale - new recipe of Whisky cream similar to Baileys


io non so voi, ma con il lockdown che c è qui (coprifuoco alle 20.00 e tutto chiuso, tranne i negozi di alimentari), l'highlight delle nostre giornate, cioè il momento di punta, l'ora gloriosa, il brivido dell'avventura.... è "andare a fare la spesa".....che botta de vita eh?!! Praticamente salvano la mia salute mentale (se mai c è stata...)  i negozietti indiani e turchi  - (di quelli cinesi ne ho avuto abbastanza, ormai il brivido della novità è passato....): ogni giorno visito qualche negoziuccio e compro valigiate di spezie, di ceci, di snack indiani perchè mi ricordano un piatto assaggiato in un viaggio....e mi riprometto di provare tutto... è diventato il mio hobby, il mio salvavita in questa routine barbosa ...perchè se con il primo lockdown mi ero data alla ginnastica in casa, ai giri in bici, ai trekking e alle esplorazioni oltre che ai corsi per imparare questo e quell'altro, ora ne avrei anche un tantino sopra i capelli, e mi devo sfrucugnare il cervello per trovare modi per creare qualche novità....

Le spezie strabordano da tutta la cucina, non c'è più spazio, "salve mi chiamo Polly e sono 4 ore che non compro spezie,  ho un problema...." vabbè sai che c'è, mi do' all'alcool...ma poco e con giudizio! preparo una nuova ricetta di crema al whisky con pochissimo alcool, giusto per un po' di gustino sfizioso...

 QUI trovate l'altra mia ricetta senza latte condensato, che a volte si fatica a trovare. Però devo dire che con il latte condensato viene più buona a mio avviso, e sicuramente più facile, e tutto sommato in qualsiasi grande supermercato una lattina di latte condensato la trovate (anche nei soliti negozi etnici, che ve lo dico affà', io ormai solo quelli bazzico...). 

 questa versione per l appunto è meno alcolica e più simile all'originale, è più una coccola dolce e golosa,solo leggerissimamente alcolica. Certo con la dieta non ci sta troppo eh, però dai, una volta a settimana , poco poco....

Con queste dosi vi vengono fuori due belle bottiglie di crema al whisky. Ne regalo almeno una, e l'altra ce la teniamo in frigo da gustare e centellinare di fronte a un film...che dite, la proviamo? in foto: la mia talea di peperomia ..io la chiamo la mia pianta riccetta perchè sembra una donna coi capelli ricci!


INGREDIENTI

1 confezione di latte condensato da 325 gr circa

600 gr panna da cucina a basso contenuto di grassi (15% max: se non la trovate, usate metà panna e metà latte)

150 gr di whisky

1 cucchiaino di caffè solubile

50 gr cioccolato fondente


Sciogliete il cioccolato con la panna, a bagnomaria e mescolando sempre. altrimenti, come me, usate il microonde per un paio di minuti.  Non deve cuocere, solo sciogliersi il cioccolato. Fate raffreddare benissimo e mescolate poi tutti gli altri ingredienti. Imbottigliate e tenete in frigo. é BUONISSIMAAAAAAAAAAAAA 


--.-.-.-.-.-.-.

I don't know if it applies to you too, but with the lockdown here (curfew at 20.00 and everything closed, except the grocery stores), the highlight of our days, the peak moment, the glorious hour, the thrill of adventure .... is "going for groceries" ..... what a splurge, eh? !! Practically saving my mental health (if ever there was ...) are the Indian and Turkish shops - (I've had enough of the Chinese ones, by now the thrill of novelty has passed ...): every day I visit some small shops and I buy suitcases of spices, chickpeas, Indian snacks because they remind me of a dish I tasted on a trip .... and I plan to try everything ... it has become my hobby, my lifesaver in this boring routine ... because if with the first lockdown I had given myself to gymnastics at home, bike rides, trekking and exploration as well as courses to learn this and that, now I am fed up, and I have to use my brain to find ways to create some novelty ....


Spices overflow from the whole kitchen, there is no more space, "hi my name is Polly and I haven't bought spices for 4 hours, I have a problem ...." oh well you know what I will do, I will give myself to alcohol ... but only a little and with judgment! I prepare a new recipe of whiskey cream with very little alcohol, just for a little tasty taste ... HERE you can find my other recipe without condensed milk, which is sometimes hard to find. But I must say that with condensed milk it is tastier in my opinion, and certainly easier, and all in all in any large supermarket you can find a can of condensed milk (even in the usual ethnic shops, needless to say ...).

 this version is precisely less alcoholic and more similar to the original, it is more a sweet and greedy cuddle, only slightly alcoholic. Of course with the diet... eh, but come on, once a week, a little ...

With these doses, two nice bottles of whiskey cream come out. we keep them  in the fridge to taste and sip in front of a film ... what do you say, let's try it? in the photo: my peperomia cutting .. I call it my curly plant because she looks like a woman with curly hair!

INGREDIENTS

1 can of condensed milk - about 325 gr

600 gr low-fat cooking cream (15% max: if you can't find it, use half cream and half milk)

150 gr of whiskey

1 teaspoon of instant coffee

50 gr dark chocolate

Melt the chocolate with the cream in a double boiler and stirring constantly. otherwise, like me, use the microwave for a couple of minutes. It doesn't need to cook, just melt the chocolate. Let it cool very well and then mix all the other ingredients. Bottle and keep in the fridge. It is VERY GOOD AAAAAAAAAAAA

mercoledì 3 febbraio 2021

Pav Bhaji ovvero: ratatouille all'indiana: padellata di verdure Bombay style

 



Ricetta indiana, leggerissima (3 sp per la WW blu, tutta la padellata!!!! e sono almeno 4 porzioni) , molto buona, facile da preparare, è un tipico street food a Mumbay, che si può fare facilmente a casa. E' un insieme di verdure bollite e poi passate in padella con le spezie, e infine schiacciate fino a renderle cremose: da magnare con pane riscaldato e imburrato, o con un cereale a scelta di accompagnamento.
 Al solito: ne preparo quantità industriale e poi sbatto in frigo o in mono porzioni da congelare e per 1settimana sono a posto.La preparazione è semplicissima, ma vi servono le spezie giuste...fate uno sforzo per comprarle una volta per tutte, perchè poi sarete pronti per qualsiasi ricettina indiana...

Se non trovate il mix di spezie chiamato Pav Bahji, vi scrivo le versioni facilitate:
    a)         prepararlo con le vostre mani mixando le spezie (sotto ho scritto l'elenco e le dosi).
        b)           in India si usa anche semplicemente il garam masala a cui alla fine si aggiunge polvere di mango per dare nota acidula: potete usare garam masala e aumentare un pochino la dose di limone


INGREDIENTI:
VERDURE:

1 cavolfiore

400 gr piselli surgelati o in scatola, o uguale dose di fagioli

1 cipolla grande

1 peperone verde lungo (o 1 peperone qualsiasi: io ne ho usato uno rosso...)

2 patate medie

2 o 3 carote (nella ricetta originale dello street food non le trovate, nel Pav Bhaji fatto in casa invece spesso ci sono)

2 grandi pomodori maturi

se volete: aggiungete un po' di altra verdura che avete in casa! io ho aggiunto delle taccole.

1 limone

coriandolo fresco o prezzemolo fresco

1 cucchiaio di olio


SPEZIE:

2 cucchiaini di pasta zenzero e aglio (ottenuta frullando 4 denti di aglio con un pezzetto di 1-2cm di zenzero fresco)

1 cucchiaino di peperoncino in polvere

1 cucchiaino di curcuma

3 cucchiai di Pav Bhaji Masala (vedi sotto) mix di spezie (altrimenti sotto scrivo come si fa in casa)

Sostituzione possibile: se non trovate il Pav Bahji masala (il mix di spezie per il PavBahji), potete farlo in casa (sotto, dosi e ingredienti) oppure usare questa sostituzione: 2 cucchiai di garam masala, 1 cucchiaino di peperoncino, 1 cucchiaino di coriandolo in polvere, 1 o 2 cucchiaini di polvere di mango (se non la trovate, aumentate la nota acidula con più limone o lime alla fine)


PAV BHAJI:

1 cucchiaio di cumino

4 cucchiai di semi di coriandolo interi (o 3 cucchiai di semi di coriandolo in polvere)

1 cucchiaio semi di finocchio

1 cucchiaino di peperoncino in polvere o a pezzetti

1 cucchiaio di cannella

6 chiodi di garofano

4 semi di cardamomo (ci vorrebbe quello marrone, ma si trova di rado, quindi usate tranquillamente quello verde)

1 cucchiaino di pepe in grani o macinato

1 cucchiaino di sale

(altre spezie da aggiungere secondo altre ricette, ma opzionali: 1 o 2 semi di anice stellato, 1 cucchiaino di noce moscata, 1 cucchiaino di curcuma, 1/2 cucchiaino di macis, 1 cucchiaino di zenzero in polvere, se lo trovate un cucchiaino di polvere di mango. Queste spezie non sono necessarie, ma sono solo un'altra versione. Esistono mille versioni dei masala indiani, e ogni famiglia cambia un po' la ricetta, giocate anche voi secondo il vostro gusto...)


ACCOMPAGNAMENTO:

1 panino a testa

1 cucchiaino di olio (originariamente: burro, se non siete vegani ve lo consiglio)

coriandolo fresco o prezzemolo fresco

cipolla rossa tagliata fine




Tagliate a pezzi il cavolfiore e mettetelo a bollire con le patate a pezzi, i piselli surgelati e le carote e le altre verdure che avete scelto (io ho messo anche le taccole): se avete un microonde, potete cuocere a massima potenza queste verdure in un contenitore con un po' di acqua per 20 min. Nel frattempo: Mettete un cucchiaio di olio nella padella a fuoco basso e fate scaldare le spezie,  un minuto, poi aggiungete la cipolla tagliata finemente e fate cuocere, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua quando sta per attaccarsi. Quando la cipolla è cotta, aggiungete la pasta di zenzero e aglio e fate cuocere finchè l'odore di aglio va via. Ricordate: aggiungete sempre acqua quando sta per attaccarsi o tutto si asciuga troppo. Aggiungete i pomodori a pezzetti piccoli.

 

  Aumentare un pochino la fiamma e mescolare bene un paio di minuti finchè i pomodori diventano sfatti. Se cominciano ad attaccarsi alla padella, continuare ad aggiungere acqua. Aggiungete il peperone tagliato a listarelle. Aggiungere la curcuma e il peperoncino. Aggiungete anche 2 o 3 cucchiai di mix Pav Bhaji (o, se non l'avete fatto, aggiungete la stessa quantità di garam masala, 1 cucchiaino di peperoncino e 1 cucchiaino di coriandolo in polvere). Mescolate bene e dopo un minuto aggiungete il peperone a listarelle.



Mescolate bene e aggiungete un bicchiere di acqua ogni volta che vedete il tutto asciugarsi troppo. Aggiungete le verdure bollite, mescolate bene

e poi schiacciate il contenuto della padella con uno schiacciaverdure (o un minipimer) direttamente nella padella, aggiunstando di sale e di acqua. 




Potete schiacciare di più o di meno secondo il vostro gusto. Aggiungete ancora un bicchiere d'acqua e fate cuocere una decina di minuti ancora. Non deve essere troppo liquido ma assolutamente non deve essere asciutto. 

togliete dal fuoco. In una padella fate scaldare i panini tagliati a metà e imburrati o spennellati di olio. Tagliate una cipolla rossa e lasciatela a mollo nell'acqua per una decina di minuti perchè perda il gusto troppo forte.  IMpiattate il pav bhaji nei piatti aggiustando di sale se necessario, con un po' di coriandolo fresco o prezzemolo, mezzo limone o lime spremuto sopra, aggiustate di sale, accompagnate con il pane imburrato o spennellato di olio e poi tostato in padella, o con dei cereali bolliti. 





lunedì 1 febbraio 2021

Lasagne light alla zucca e gorgonzola....è possibile? SIIII



Si può fare

io in questa ho messo sopra alcuni bucatoni che si trovano qui in germania (li chiamano maccheroni qui....bah!) per fare una superficie croccantina.

La lasagna light si può fare! in fondo, per tutta una teglia di lasagne abbiamo solo circa 8 fogli di lasagne (se ci mangiano 4 persone, sono solo 2 fogli a testa, se abbondate...3), 1 cucchiaio di olio diviso 4, e 3 cucchiaiate di farina, e solo 100 gr di gorgonzola. Direi che è un piatto DELIZIOSO e senza sensi di colpa


INGREDIENTI

600 gr zucca (qualsiasi)

Circa  8 fogli di lasagne secche

1 litro di latte parzialmente scremato o scremato o di soia/riso/mandorla etc

3 cucchiaiate di farina integrale

1 cucchiaio di olio

noce moscata

cannella

100 gr di gorgonzola piccante (ne ho usato poco per dare sapore ma mantenere leggero il piatto, se volete aumentate la dose)


Mettete la zucca in forno (anche intera o a metà o a fettone) per almeno 30 minuti a 200 gradi: deve essere ben cotta, morbida, collassata sulla buccia (che se è bio potete usare tranquillamente nella ricetta). Quando è cotta, togliete i semi (fateli tostare! sono ottimi come snack da aperitivo!) e tagliatela a fettine. Preparate una besciamella light mescolando la farina con l'olio in un pentolino, fate scaldare e tostare un pochino, poi aggiungete il latte e dell'acqua: mescolate fino a che non inizia ad addensare, togliete quando è leggermente densa, tipo cioccolata calda, ma non spessa: vogliamo che la besciamella resti piuttosto liquida, perchè le lasagne secche possano cuocersi dentro.

aggiungete il gorgonzola dentro la besciamella calda, e fate sciogliere. aggiustate di sale e di pepe, e aggiungete abbondante noce moscata (almeno: a me piace abbondante!) e cannella, che esalta il sapore della zucca (anche qui, io abbondo: un cucchiaio).

Mettete una mestolata di besciamella liquida sul fondo della teglia, adagiate le lasagne a fare uno strato, coprite con ancora una mestolata di besciamella, poi adagiate le fette di zucca, coprite con besciamella, altro strato di lasagne, altro strato di besciamella, altro strato di zucca, e infine besciamella. Se volete la superficie croccantina, andate con l'ultimo stato di lasagna, appena appena bagnato con poca besciamella.

Forno a 180 gradi per 30 minuti circa... yumm! buon appetito!!!

giovedì 28 gennaio 2021

Chana Masala ovvero: piatto unico indiano SUPER LIGHT con ceci e spezie. Buonoooooooo

 



Piatto facilissimo e SUPER SODDISFACENTE. Per chi fa la Weight Watchers blu, ha 1 punto! (l'unico cucchiaino di olio che mettete all'inizio, più un secondo se proprio volete aggiungerlo alla fine!)
Unica accortezza: fate scorte di spezie dal vostro negozietto etnico - anche perchè qui esplorerò altro della mia adorata cucina indiana...buonaaaa sanaaaa leggeraaaaa!
Chana vuol dire ceci. Masala vuol dire mix di spezie. Per questo piatto dovrete trovare un po' di spezioline e in particolare il mix prefatto che si chiama GARAM MASALA. Una polvere buonissima e profumatissima che però, naturalmente, potrete preparare anche in casa, scrivo sotto cosa dovreste mescolare. Ma oh...io non lo faccio...compro il mix garam masala nei negozi etnici che ormai sono dappertutto, e via! ottimo! Dosi imponenti, ma potete congelare in mono.porzioni per i prossimi pasti!

INGREDIENTI:

500 gr di ceci secchi (se volete usate quelli in scatola o in vetro, a me non piacciono molto...hanno consistenza e sapore diversi da quelli secchi e bolliti, ma se non avete tempo, vanno benone!)

3 cipolle grandi

6 pomodori grandi (o: 500 gr passata di pomodoro)

1 cucchiaio grande di pasta zenzero e aglio (trovate la ricetta QUI, ma in pratica: frullate un pezzettino di zenzero fresco - circa 5 o 6 cm di lunghezza,  con 4 spicchi di aglio)

2 cucchiai di olio

SPEZIE:

1 cucchiaio abbondante di garam masala, 1 foglia di alloro, 3 semi di cardamomo, 3 chiodi di garofano, 1 cucchiaio abbondante di cannella, 1 cucchiaino abbondante di pepe o 6/7 grani di pepe, 1 cucchiaino di cumino in semi o in polvere, 1 cucchiaino di paprika, 1 cucchiaio di curcuma, 1 cucchiaino di fienogreco (meglio se le foglie: ma io non le trovo, quindi uso i semini), 1 cucchiaino di peperoncino (facoltativo: non deve essere un piatto piccante), 1 cucchiaino di coriandolo in polvere

prezzemolo fresco o coriandolo fresco

limone 

riso bollito, farro o altro cereale - oppure piadina o fette di pane da accompagnare al piatto

Fate ammollare nell'acqua i ceci per almeno una notte, poi cambiate l'acqua e metteteli a bollire finchè morbidi (NON SCOLATELI una volta cotti perchè ci servirà l'acqua di cottura). Mentre cuociono, preparate la salsa. 

in un cucchiaio di olio (anche due: state cucinando per fare minimo minimo 4 porzioni, se non di più), fate riscaldare per bene tutte le spezie. Questo è importante per far sprigionare bene il sapore, ma attenti a non cuocere troppo o a bruciarle. 


Poi aggiungete la pasta di zenzero e aglio (frullate cioè un bel pezzetto di zenzero grande circa 5 cm,  insieme a 3 o 4 spicchi di aglio: di questa pasta prendetene un cucchiaio, il resto in frigo, ottima per i soffritti), fatela rosolare 1 o 2 minuti finchè l'odore di aglio crudo va via, (aggiungete qualche cucchiaio di acqua se necessario) poi aggiungete le cipolle affettate  fini, o a cubettini aggiungendo una tazza di acqua. 


Fate ripassare due minuti o tre, poi aggiungete i grossi pomodori a cubetti oppure la salsa di pomodoro (io ho messo entrambi perchè non avevo abbastanza pomodori freschi), date una passata di minipimer veloce in modo da creare una cremina (non è importante se rimane qualche pezzettino)



 e poi aggiungete i ceci con la loro acqua di cottura. é probabile che dobbiate ancora aggiungere una tazza di acqua e un po' di sale a piacere.



 Fate cuocere circa 20 minuti, se vi piace più denso come a me anche 30 minuti, ma non fate asciugare troppo, perchè il sughetto è quello che bisogna leccarsi mentre cola giù dai gomiti. Fatto!

Aggiustate di sale, servite nei piatti aggiungendo limone spremuto (fidatevi...ci sta d'incanto!), un cucchiaino di olio e del coriandolo fresco (o se non lo avete come me, accontentatevi del prezzemolo) e accompagnate con riso bollito o qualche altro cereale a vostra preferenza (in foto: avena e amaranto) - o anche da chapati e fette di pane. BUONOOOOO! buon appetito!